PIANO COTTURA MICROFORATO

La particolare costruzione microforata della superficie della piastra di cottura permette alla pizza di espellere la sua umidità  e di lasciare depositare
la farina.
 Il materiale ad alta densità di costruzione della piastra permette un maggiore accumulo di calore assicurando una cottura migliorepiù pulita e più fragrante.

Il materiale di costruzione della piastra di cottura del forno per pizza ha un peso specifico di ben 2800-3200 Kg/mc, contro il classico refrattario che pesa 1800-2200 Kg/mc. In questo modo permette un superiore accumulo di calore e un maggiore effetto di volano termico. Il tipo di inerte refrattario usato per il piano di cottura dei forni per pizza risulta essere circa 6 volte più resistente all’abrasione del porfido, avendo quindi una resistenza allo sfregamento della pala enormemente superiore rispetto ai refrattari standard.

La piastra in un forno a legna refrattario viene riscaldata per irraggiamento, che è il trasferimento di calore da un corpo caldo a uno più freddo senza contatto, ad esempio il nostro corpo che si riscalda passando dall’ombra al sole oppure, in un forno, una pizza cotta per irraggiamento della fiamma. La superficie della piastra è stata studiata in maniera da sfruttare al massimo l’irraggiamento della fiamma. La nostra piastra microforata infatti, espone all’irraggiamento della fiamma una superficie del 50% più elevata rispetto ad una piastra normale ottenendo così un maggiore e più veloce accumulo di calore nel forno per pizza

TORNA SU